Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Giardino Filosofico > Esperienze

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 05-09-2007, 23.02.58   #26
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,218
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da cassandra Visualizza messaggio
Chiedo se avessi una forte autostima mi farei tutti questi problemi?...
Mi domando anche altri cosa ne pensano...
Beh certo, se tu avessi una più alta autostima, avresti anche una più bassa opinione di te e, di conseguenza, meno di quei problemi che descrivi.
Ray non è connesso  
Vecchio 05-09-2007, 23.49.37   #27
Kael
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Kael
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 3,153
Predefinito

Sono d'accordo con Uno. Spesso si è spietati con se stessi perchè non si accetta di apparire imperfetti agli occhi degli altri. E ci si massacra per questo.
In un certo senso è la ricerca di "potere" sugli altri che fa scattare il meccanismo, dove questo potere significa ammirazione, cioè essere stimati, rispettati, riveriti, etc..

Siamo sinceri... finchè una nostra debolezza, o imperfezione, resta ben nascosta dentro noi stessi, non ne facciamo un grosso dramma... Il problema inizia quando se ne accorgono gli altri...
Kael non è connesso  
Vecchio 06-09-2007, 11.16.25   #28
griselda
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di griselda
 
Data registrazione: 07-01-2006
Messaggi: 8,030
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Kael Visualizza messaggio
Sono d'accordo con Uno. Spesso si è spietati con se stessi perchè non si accetta di apparire imperfetti agli occhi degli altri. E ci si massacra per questo.
In un certo senso è la ricerca di "potere" sugli altri che fa scattare il meccanismo, dove questo potere significa ammirazione, cioè essere stimati, rispettati, riveriti, etc..

Siamo sinceri... finchè una nostra debolezza, o imperfezione, resta ben nascosta dentro noi stessi, non ne facciamo un grosso dramma... Il problema inizia quando se ne accorgono gli altri...
Può essere che si abbia la paura di essere messi nel mezzo?
Magari anche un antico retagio di ciò che facevano alle streghe? O anche agli scandali. Sto esagerando la cosa ma mi piacerebbe sapere se vi è qualcosa dietro.
Grazie
griselda non è connesso  
Vecchio 06-09-2007, 12.35.05   #29
turaz
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 2,098
Predefinito

si ha paura quando non si è abituati a farlo da soli.
ossia quando non si è abituati a osservarsi da "esterno" a tirare fuori i lati "bui" e trasformarli.
turaz non è connesso  
Vecchio 06-09-2007, 13.06.46   #30
cassandra
Cittadino/a Stabile
 
L'avatar di cassandra
 
Data registrazione: 21-06-2007
Messaggi: 624
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Ray Visualizza messaggio
Beh certo, se tu avessi una più alta autostima, avresti anche una più bassa opinione di te e, di conseguenza, meno di quei problemi che descrivi.
Hai ragione Ray... ...grazie
cassandra non è connesso  
Vecchio 25-09-2007, 10.02.17   #31
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,630
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Non intendevo questo, dicevo che normalmente pretendiamo che gli altri ci vedano, ci riconoscano perfetti... insomma che ai loro occhi risultiamo perfetti.
A te risulta pensandoci? Se ti par di no dillo che poi ti convinco
(sto scherzando, però intendo che se ti sembra strana la mia affermazione fallo presente).

...pretendiamo che gli altri ci riconoscano perfetti...si è vero, alle volte quando qualcuno mi rimprovera per un mio atteggiamento che ritiene sbagliato alle volte casco letteralmente dalle nuvole perchè mi chiedo"ma come fai a non capire cosa volevo dife/fare?"...mi fa soffrire molto non essere compresa...(sto uscendo di strada? fermami...) e allo stesso tempo leggo questa frase e penso che se riuscissi davvero a trovare una persona che mi vede perfetta così per quello che sono allora avrei trovato una persona che mi "vede davvero"... è come se il giudizio degli altri fosse più importante del mio...oppure semplicemente vogliamo che gli altri ci vedano perfetti per coccolare il nostro fantastico ego? ....
dafne non è connesso  
Vecchio 25-09-2007, 10.14.28   #32
turaz
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 2,098
Predefinito

se "mollassimo" un pò l'idea che perfezione=apprezzamento degli altri forse comprenderemmo qualcosa in più.
le due cose non sono per forza di cose collegate.
forse dovremmo maggiormente occuparci dei pensieri e desideri inconsci per osservarne l'attinenza alla realtà e soprattutto l'utilità.
turaz non è connesso  
Vecchio 25-09-2007, 10.45.04   #33
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,695
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da dafne Visualizza messaggio
e penso che se riuscissi davvero a trovare una persona che mi vede perfetta così per quello che sono allora avrei trovato una persona che mi "vede davvero"... ....
Che ti vede davvero come vuoi tu.......
Uno non è connesso  
Vecchio 25-09-2007, 11.09.44   #34
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,630
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Che ti vede davvero come vuoi tu.......
perchè questa frase mi infastidice? cos'hai colpito Uno per darmi questo senso di tristezza?
dafne non è connesso  
Vecchio 25-09-2007, 11.16.28   #35
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,630
Predefinito

..io non voglio essere perfetta..la perfezione non mi puiace, mi da un senso di artefatto, di costruito..anche perchè proprio non lo sono..ma se voglio che gli altri mi vedano per come voglio io, come dici tu, significa che voglio imporre agli altri il mio modo di essere...non credo sia così..però voglio che gli altri non mi obblighino costantemente a cambiare, ad essere quello ce vogliono loro..... ehm...ho perso per strada qualcosa...ricominciamo?
hai detto che normalmente pretendiamo che gli altri ci riconoscano perfetti
però prfetti come vogliamo noi

mi aiuti?
dafne non è connesso  
Vecchio 25-09-2007, 11.36.05   #36
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,695
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da dafne Visualizza messaggio
..io non voglio essere perfetta..la perfezione non mi puiace, mi da un senso di artefatto, di costruito..anche perchè proprio non lo sono..ma se voglio che gli altri mi vedano per come voglio io, come dici tu, significa che voglio imporre agli altri il mio modo di essere...non credo sia così..però voglio che gli altri non mi obblighino costantemente a cambiare, ad essere quello ce vogliono loro..... ehm...ho perso per strada qualcosa...ricominciamo?
hai detto che normalmente pretendiamo che gli altri ci riconoscano perfetti
però prfetti come vogliamo noi

mi aiuti?
Sono due cose che si incrociano ma rimangono diverse:
Uno è quello che gli altri vorrebbero da noi.
L'altra è quello che noi vorremmo gli altri vogliano da noi.

La prima non va assecondata per nulla al mondo, a meno che non riconosciamo che quest'altro vede qualcosa di noi che può aiutarci ad andare avanti nella strada che abbiamo scelto. La seconda cade da sola quando ci conosciamo perchè non assecondiamo più la prima

Non si capisce vero?
Uno non è connesso  
Vecchio 25-09-2007, 12.02.07   #37
turaz
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 2,098
Predefinito

si capisce eccome a mio avviso.
ed è assolutamente vero
turaz non è connesso  
Vecchio 25-09-2007, 12.29.58   #38
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,630
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Sono due cose che si incrociano ma rimangono diverse:
Uno è quello che gli altri vorrebbero da noi.
L'altra è quello che noi vorremmo gli altri vogliano da noi.

La prima non va assecondata per nulla al mondo, a meno che non riconosciamo che quest'altro vede qualcosa di noi che può aiutarci ad andare avanti nella strada che abbiamo scelto. La seconda cade da sola quando ci conosciamo perchè non assecondiamo più la prima

Non si capisce vero?

grazie!
la prima frase è facile, un pò di sano egoismo e cerco di non farmi modellare dai bisogni degli altri (più facile a dirsi che a farsi perchè se non aiuti gli altri, se non li assecondi, non li ami, non gli vuoi bene...il grande guano in cui mi sto dibattendo da mesi...)
la seconda...un pò più difficile, forse perchè come dici tu sono ancora incastrata nella prima...
ha forse anche a che vedere col farsi delle aspettative...hoi hoi hoi...un'altro tastino dolente per me...sarà che dare senza aspettarsi nulla in cambio per me è una frase ipocrita..ma probabilmente da questo lato devo ancora crescere...
dafne non è connesso  
Vecchio 25-09-2007, 13.16.30   #39
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,695
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da dafne Visualizza messaggio
più facile a dirsi che a farsi perchè se non aiuti gli altri, se non li assecondi, non li ami, non gli vuoi bene...il grande guano in cui mi sto dibattendo da mesi..
Questo è uno dei più grandi problemi dell'umanità.
Però hai dimenticato un pezzo... o non lo hai voluto vedere, non sta a me dirlo, di tenere l'occhio aperto se l'altro ti fa vedere qualcosa che ti aiuta nel tuo cammino, qualsiasi sia questo.
Uno non è connesso  
Vecchio 25-09-2007, 13.29.20   #40
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,630
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
Questo è uno dei più grandi problemi dell'umanità.
Però hai dimenticato un pezzo... o non lo hai voluto vedere, non sta a me dirlo, di tenere l'occhio aperto se l'altro ti fa vedere qualcosa che ti aiuta nel tuo cammino, qualsiasi sia questo.
non l'ho dimenticato, mi sembrava talmente giusto da essere ovvio, sono stata forse superficiale, ma se gli altri sono specchi per noi anche noi siamo specchi per gli altri, per cui magari qualche volta non ci stanno facendo vedere dove cambiare ma stanno dicendo a loro stessi cosa non va...a questo punto mi salvo solo se mi conosco, perchè solo se mi conosco comprendo se sono specchio o riflesso... mi pare che questo pezzo di ragionamento fili...
dafne non è connesso  
Vecchio 25-09-2007, 13.36.14   #41
turaz
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 2,098
Predefinito

esatto a mio avviso.
ciauzz

(ma quando sai che qualcuno sta specchiando qualcosa di se che non va in te come andare oltre?)
turaz non è connesso  
Vecchio 25-09-2007, 13.39.05   #42
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,695
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da dafne Visualizza messaggio
non l'ho dimenticato, mi sembrava talmente giusto da essere ovvio, sono stata forse superficiale, ma se gli altri sono specchi per noi anche noi siamo specchi per gli altri, per cui magari qualche volta non ci stanno facendo vedere dove cambiare ma stanno dicendo a loro stessi cosa non va...a questo punto mi salvo solo se mi conosco, perchè solo se mi conosco comprendo se sono specchio o riflesso... mi pare che questo pezzo di ragionamento fili...
No che non fila perchè ti autoincarti nel stare a pensare ciò che comunque non puoi sapere se non sei già un Individuo. Non puoi distiguere se tu e l'altro siete specchi o riflessi...
L'unica cosa che puoi fare è chiederti cosa vuoi, cioè dove pensi di voler andare a parare. Anche in questo caso non potrai avere le idee chiarissime, perchè se le avessi saresti già per strada.... ma anche un'idea vaga aiuta, quindi con quella è abbastanza facile vedere cosa ti fa andare avanti e cosa ti frena... però devi essere implacabile con te stessa.
Uno non è connesso  
Vecchio 25-09-2007, 13.54.37   #43
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,630
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
No che non fila perchè ti autoincarti nel stare a pensare ciò che comunque non puoi sapere se non sei già un Individuo. Non puoi distiguere se tu e l'altro siete specchi o riflessi...
non ho detto che sto li a pensarci, non lo pensi, lo senti...con assoluta certezza? se fossi certa di chi o cosa sono non continuerei a cercare di comunicare con gli altri ascoltando con attenzione e le loro risposte e quelle che mi do io..ma ciò non toglie che l'attenzione sia sempre vigile
Citazione:
Originalmente inviato da Uno Visualizza messaggio
L'unica cosa che puoi fare è chiederti cosa vuoi, cioè dove pensi di voler andare a parare. Anche in questo caso non potrai avere le idee chiarissime, perchè se le avessi saresti già per strada....
strada come cammino evolutivo? se non fossimo per strada non saremmo qui .. e perchè bisogna per forza andare a parare da qualche parte? che cosa significa?
e poi
mai valutata la possibilità che siamo specchi e riflessi allo stesso tempo uno per gli altri? che se ci incontriamo e ci scorniamo forse la lezione viaggia in entrambe le direzioni? tendiamo, pardon, tendevo a vedere i processi solo da una parte ma ultimamente comincio a vedere anche l'altra...non che sia piacevole,mi piaceva di più quando potevo dare agli altri la responsabilità di non capirmi..


implacabile? noi siamo i peggiori giudici di noi stessi
dafne non è connesso  
Vecchio 25-09-2007, 14.03.20   #44
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,630
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da turaz Visualizza messaggio
esatto a mio avviso.
ciauzz

(ma quando sai che qualcuno sta specchiando qualcosa di se che non va in te come andare oltre?)
mah..a volte sei solo di passaggio nella vita di qualcuno..altre volte puoi provare a farglielo notare..io ho incrociato (usiamo un esempio pratico che con i paroloni mi intorto sul serio) un uomo estremamente razionale, anche troppo, me ne sono innamorata e lui di me, qual'è il problema? che io sono emotiva e quindi la nostra visione del mondo fa regolarmente a botte... quindi..lui sta mostrando a me che ragionare e razionalizzare è importante io sto mostrando a lui che sentire e provare emozioni non è così devastante..lui molla il colpo..troppe cose da fare nel mondo reale per stare dietro anche alle mie sensazioni..va bene..allora che fare? corrergli dietro e supplicarlo di ascoltarmi perchè insieme, se riusciamo a non mandarci a quel paese hehehehhe, possiamo trovare l'equilibrio perfetto? no
l'ho lasciato andare, io sto cercando di far risalire i lati che in lui sono troppo accentuati in me..se lui non ha capito...ci ritroveremo più avanti..non so se mi capisci...la mia libertà finisce dove comincia la tua e viceversa...anche se ovviamente mi sarebbe stato più facile assecondarlo e adattarmi al suo modo di vivere il mondo...
dafne non è connesso  
Vecchio 25-09-2007, 15.31.15   #45
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,695
Predefinito

Beh Dafne... anche solo per perdonarsi ed accettarsi dobbiamo fare un cammino, a meno che tu non sia dell'idea che basta pensarlo, in quel caso non ho altro da dirti.
Anche solo vivere è un cammino.

Io non ti ho detto che non esiste la possbilità che siamo sia specchi che riflesso, ti ho ho detto che è impossibile distinguerlo per chi non è Individuo... o se ti risulta più facile: solo specchio.

Mah torniamo a ciò che dicevo sopra, siamo implacabili quando diventiamo matti a cercare di risultare perfetti per gli altri, ma ci raccontiamo di tutto per migliorare su ciò che non ci garba... perchè se ci garbasse lo avemmo già fatto.



P.s. per piacere fai uno sforzetto per mettere bene i quote (un paio te li ho aggiustati io) se vuoi rispondere in mezzo? altrimenti rispondi tutto alla fine perchè se no non si capisce più niente, Grazie
Uno non è connesso  
Vecchio 25-09-2007, 15.49.59   #46
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,630
Predefinito ops

scusa temo di avere qualche problemino con le risposte
perdonare e perdonarsi non è facile, anzi, il porgi l'altra guancia presuppone una comprensione prima altrimenti diventa solo un ti perdono che è privo di significato...
forse parto da un punto di vista sbagliato ma vedi mi hanno abituato che se qualcosa non va nella mia vita è solo colpa mia, questo mi ha spinto fin da piccola ad essere ipercritica nei miei confronti, cosa che ha ovviamente massacrato la mia autostima, ma adesso che sto facendo il percorso al contrario, mi rendo conto che è come se la vita fosse un foglio bianco, e tu devi trovare il punto centrale, ma sei sprovvisto di righello..la cosa più logica è piegare il foglio a metà ma per farlo devi sovrapporre le due estremità, devi arrivare ai due estremi...
ti chiedo scusa se certe affermazioni a te sembrano banali e superficiali ma come ti ho già scritto è solo nello scambio che riesco davvero a capire in che punto sono..perdonare chi ti ha fatto del male sarà bello ma io ci riesco solo quando riesco a vedere nello sgarbo che mi hanno fatto che ho appreso qualcosa, anche solo a difendermi o a controllarmi da certi atteggiamenti..
E dimmi, da cosa intuisci che uno è Individuo e non frammento? (ti assicuro che non c'è ironia in questa frase ma curiosità sincera)
dafne non è connesso  
Vecchio 25-09-2007, 16.17.18   #47
turaz
Richiesta Cancellazione
 
Data registrazione: 27-06-2007
Messaggi: 2,098
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da dafne Visualizza messaggio
mah..a volte sei solo di passaggio nella vita di qualcuno..altre volte puoi provare a farglielo notare..io ho incrociato (usiamo un esempio pratico che con i paroloni mi intorto sul serio) un uomo estremamente razionale, anche troppo, me ne sono innamorata e lui di me, qual'è il problema? che io sono emotiva e quindi la nostra visione del mondo fa regolarmente a botte... quindi..lui sta mostrando a me che ragionare e razionalizzare è importante io sto mostrando a lui che sentire e provare emozioni non è così devastante..lui molla il colpo..troppe cose da fare nel mondo reale per stare dietro anche alle mie sensazioni..va bene..allora che fare? corrergli dietro e supplicarlo di ascoltarmi perchè insieme, se riusciamo a non mandarci a quel paese hehehehhe, possiamo trovare l'equilibrio perfetto? no
l'ho lasciato andare, io sto cercando di far risalire i lati che in lui sono troppo accentuati in me..se lui non ha capito...ci ritroveremo più avanti..non so se mi capisci...la mia libertà finisce dove comincia la tua e viceversa...anche se ovviamente mi sarebbe stato più facile assecondarlo e adattarmi al suo modo di vivere il mondo...
comprendo o almeno penso (in base a mie esperienze precedenti)
hai provato a capire le motivazioni che ti hanno spinto a innamorarti di lui?
turaz non è connesso  
Vecchio 25-09-2007, 16.19.36   #48
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,695
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da dafne Visualizza messaggio
scusa temo di avere qualche problemino con le risposte
perdonare e perdonarsi non è facile, anzi, il porgi l'altra guancia presuppone una comprensione prima altrimenti diventa solo un ti perdono che è privo di significato...
forse parto da un punto di vista sbagliato ma vedi mi hanno abituato che se qualcosa non va nella mia vita è solo colpa mia, questo mi ha spinto fin da piccola ad essere ipercritica nei miei confronti, cosa che ha ovviamente massacrato la mia autostima, ma adesso che sto facendo il percorso al contrario, mi rendo conto che è come se la vita fosse un foglio bianco, e tu devi trovare il punto centrale, ma sei sprovvisto di righello..la cosa più logica è piegare il foglio a metà ma per farlo devi sovrapporre le due estremità, devi arrivare ai due estremi...
Ecco, implacabili con se stessi non significa colpevolizzarsi o massacrarsi per cose che vanno contro le convenzioni a prescindere dall'autocritica reale.
Provo un esempio va....
Io voglio comprarmi una casa, lavoro e cerco di mettere via i soldi, l'altro magari mi dice: "chi te lo fa fare, un giorno i tuoi moriranno ed erediterai la loro", un altro ti dice: "non ti conviene, tra tasse ed altro è meglio andare in affitto" e poi una sequenza di "in quella zona è brutta", "se non ha 4 stanze sei un morto di fame" etc etc... in mezzo a questi magari qualcuno mi dice: "se vuoi comprarti una villona con il tuo reddito non riuscirai mai", un altro:" sta attento che non sia in una zona sismica" etc etc sono esempi stupidissimi.
Allora abbiamo il nostro scopo ed una serie di impressioni, alcune saranno diretta altre di riflesso negli specchi, io cercherò di scegliere quelle che mi sono utili per il mio scopo, cosciente che all'inizio forse non riuscirò a distinguere, ma il desiderio, la verifica man mano e la mia evoluzione nel tempo, riguardo allo scopo, mi permetteranno piano piano di iniziare a vedere un pò più chiaro. negli esempi inizialmente ascolterò quello della villona e quello dei terremoti.... il che non è facile, perchè chi senza pensare non desidera solo tutto e subito? Gli altri invece senz'altro mi distolgono dall'obiettivo.


Citazione:
Originalmente inviato da dafne Visualizza messaggio
ti chiedo scusa se certe affermazioni a te sembrano banali e superficiali ma come ti ho già scritto è solo nello scambio che riesco davvero a capire in che punto sono..perdonare chi ti ha fatto del male sarà bello ma io ci riesco solo quando riesco a vedere nello sgarbo che mi hanno fatto che ho appreso qualcosa, anche solo a difendermi o a controllarmi da certi atteggiamenti..
E dimmi, da cosa intuisci che uno è Individuo e non frammento? (ti assicuro che non c'è ironia in questa frase ma curiosità sincera)
E basta non c'è bisogno di scusarsi, stiamo parlando, finchè c'è dialogo non c'è problema, se vedo che non c'è non rispondo.

La domanda finale è una di quelle senza risposta, potrei inventartene infinite, ma nessuna ti soddisferebbbe, comunque qua non c'era nessuno che diceva chi è Individuo e chi no era un discorso impersonale....
Io affermo che individui che solcano il pianeta ce ne sono pochissimi in ogni epoca, quindi se si aprono gli occhi senza aspettative e pregiudizi si vedono.
Uno non è connesso  
Vecchio 25-09-2007, 16.33.52   #49
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,630
Predefinito ahhhhhhhhhh

ho capito cosa vuoi dire, purtroppo da capocciona che sono io tendo a saltare la fase "datemi un consiglio" e saltare direttamente a quello che ritengo più opportuno.. per questo non capivo cosa intendevi per "l'anadare a parare", un caro amico che fa lo psicoterapeuta direbbe che i consigli che gli altri snocciolano sull'acquisto della casa sono solo le proiezioni di loro paure, in questo caso è facile comprendere che in quel momento il mio comprare casa diventa per loro specchio di alcune fobie...a quel punto io dovrei perdonarmi il moto di strangolamento istintivo che mi viene se uno mi dice di controllare che la casa non sia su una faglia (dai la butto un pò in ridere...)
capisco anche che cosa intendi per "interesse" nelle risposte, credo, in pratica che ascoltiamo e registriamo solo quelle che ci fanno comodo? in questo senso devo essere implacabile? nel non raccontarmi che Pino ha ragione solo perchè ha confermato ciò che voglio sentirmi dire ma perchè ha ragione sul serio...?
non ti chiedo scusa per le scuse anche se ne ho avuto la tentazione
dafne non è connesso  
Vecchio 25-09-2007, 16.39.09   #50
dafne
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di dafne
 
Data registrazione: 24-09-2007
Messaggi: 3,630
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da turaz Visualizza messaggio
comprendo o almeno penso (in base a mie esperienze precedenti)
hai provato a capire le motivazioni che ti hanno spinto a innamorarti di lui?

l'uomo giusto?
lui mi ha regalato un esempio bellissimo, sai quando si definisce l'anima gemella l'altra metà della mela? mi ha detto, certo, puoi trovare l'altra mezza mela, può combaciare perfettamente, essere perfetta al millesimo...ma la polpa? E se una mezza è Golden e l'altra Stark?....ecco...noi non collimiamo, la vita ci ha dato dei morsi per cui le nostre metà non coincidono più perfettamente(esisterà uno stucco per mela?...boh)ma siamo fatti della stessa polpa...solo che io devo superare questo bisogno che ho di conferme e lui la sua necessità di stare solo...non so se mi spiego..
..e spero di avere quotato bene che ho esaurito le scorte di scuse per Uno...
dafne non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 21.08.04.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271