Ermopoli
L'antica città della conoscenza
  
    
Torna indietro   Ermopoli > Forum > Tempio > Esoterismo

 
 
Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Vecchio 17-04-2006, 00.30.54   #1
Oneinone
Pensa di allungare la permanenza
 
L'avatar di Oneinone
 
Data registrazione: 05-03-2006
Residenza: ROMA
Messaggi: 20
Predefinito Cosa realmente siamo

Cosa siamo realmente. Ora la definizione che dà lo Zingarelli di essere umano mi sfugge......quindi vediamo un pò:

siamo mammiferi..
abbiamo la posizione eretta..
la parola..
il senso del sociale.....ecc.. ecc..

forse semplicemente una specie tra quelle animali......
e come gli animali, i vegetali ed i minerali........siamo tutti qui.

E come passa il tempo l'essere umano con quel suo corpo da "mantenere" e con le sue mille e cangevoli paranoie? (non mi vengono altre parole)

Certo lavora, si innamora, viaggia e si rilassa, si diverte........guarda il grande fratello, segue la politica ecc.. ecc..
E certo cerca la Conoscenza.
Da sempre l'uomo cerca di conoscere cio che lo circonda......
ma anche cio che percepisce........ha il senso dell'oltre...come del resto dell'intro....una aspirazione all'elevazione......c'è una Verità.....un Dio.......un Uno............non sò..............da raggiungere......per goderne........ricongiungervisi (che fatica scriverlo figuriamoci farlo... )......a volte da divulgare...
Tenendomi solamente la speranza che Essa sia Univoca e Certa.....

lascio ad ognuno la sua Verità........ (beato lei/lui/voi)

Può essere questa Ricerca un elemento caratterizzante dell'essere umano?

Pitagora ....Socrate....Plutone.......quel tizio delle caverne e quell'altro di cui non ricordo il nome ...............tutti ci provano....tutti ci hanno provato...
Non sò cosa realmente Pitagora abbia trovato nei suoi numeri......ma so che cercava.....come cercava Socrate.....e nel nostro piccolo .. (scusate....... nel mio)...... come stiamo cercando noi in questo momento su questo forum.



oddio......e cosa centra tutto questo con cosa realmente siamo?


Ciao Ciao
Oneinone non è connesso  
Vecchio 17-04-2006, 00.36.10   #2
seleparina
Utente Cancellato
 
L'avatar di seleparina
 
Data registrazione: 28-02-2005
Messaggi: 269
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Oneinone
oddio......e cosa centra tutto questo con cosa realmente siamo?
Forse c'entra perchè se capiamo cosa realmente siamo potremmo arrivare al "ricongiungervisi"?
seleparina non è connesso  
Vecchio 17-04-2006, 00.43.26   #3
Ray
E' praticamente nato/a qui
 
L'avatar di Ray
 
Data registrazione: 10-08-2005
Messaggi: 7,218
Predefinito

Forse per capire cosa realmente siamo, dobbiamo prima diventarlo...
Ray non è connesso  
Vecchio 17-04-2006, 11.03.33   #4
stella
Organizza eventi
 
L'avatar di stella
 
Data registrazione: 09-04-2006
Messaggi: 2,233
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Ray
Forse per capire cosa realmente siamo, dobbiamo prima diventarlo...

E no.... quello che siamo realmente è una cosa diversa da ciò che vorremmo essere...

Questa è la ricerca a cui tutti tendono, più o meno consciamente...

Colmare questa distanza tra ciò che siamo e ciò che vogliamo diventare è la ricerca di quel che veramente ci manca, per realizzarci pienamente.

Quando il dentro sarà come il fuori, cioè quando l'immagine di quello che vogliamo essere corrisponde all'immagine che diamo di noi all'esterno, allora
saremo veramente noi.

stella non è connesso  
Vecchio 17-04-2006, 12.42.36   #5
jezebelius
Organizza eventi
 
L'avatar di jezebelius
 
Data registrazione: 27-02-2005
Messaggi: 1,865
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da stella
E no.... quello che siamo realmente è una cosa diversa da ciò che vorremmo essere...

Questa è la ricerca a cui tutti tendono, più o meno consciamente...

Colmare questa distanza tra ciò che siamo e ciò che vogliamo diventare è la ricerca di quel che veramente ci manca, per realizzarci pienamente.

Quando il dentro sarà come il fuori, cioè quando l'immagine di quello che vogliamo essere corrisponde all'immagine che diamo di noi all'esterno, allora
saremo veramente noi.

Forse vogliamo Essere ciò che non Sappiamo di Essere.
Più che diventare, appunto, parlerei di riuscire ad Essere, dunque ( se non mi sbaglio ) di Divenire.
Quindi in questo senso parlerei si di distanza ma tra ciò che siamo e ciò che non Sappiamo di Essere. Simile a mio avviso ma non uguale.
il " siamo " di Oneinone - tratto dallo zingarelli - mi pare una buona cosa se vogliamo " fermarci " alla definizione che ne da l'uomo.
Senza sfociare in altro, direi però che la " definizione " che ognuno ha in se stesso non è presente sul dizionario o quanto meno pur presente in altri libri - per lo più definiti Sacri- descrive a parole ciò che invece va vissuto.
La trasformazione in se dispone un cambiamento che, collegandomi a ciò che Stella ha detto, non è da tutti preso in considerazione anzi direi per la stragrande maggioranza. I pochi che lo fanno o in altri termini che " si sottopongono alla dinamica del Divenire " sono pochi.
Credo si sia appurato - dalle pagine del sito ma soprattutto da un'apertura di ognuno rispetto a questi temi - che esistono varie strade. Come si diceva una volta: " Tutte le strade portano a Roma " e ci si incammina su una Strada che, non si sa quando, forse riuscirà a condurre ogni individuo alla sua " Roma ".
Cosa si cerca sul Forum?
Beh...verrebbe da dire che il Forum non è l'unico luogo( anche se virtuale ) dove si Cerca; si tenta di sapere cosa....o in che modo.....per questo è un " mezzo " a mio avviso che non ne esclude a priori altri.
Per far questo ceratmente dipende dalla " predisposizione " che solo col tempo ogni umano scopre(indirizza anche in parti speccifiche ) che è sempre stata in se presente.
__________________
Dr. Marc Haven
“Non deve essere l’alba di luce che deve iniziare ad avvisare la tua anima di tali doveri giornalieri e dell’ora in cui gli incensi devono bruciare sui fornelli; è la tua voce, solo lei che deve chiamare l’alba di luce e farla brillare sulla tua opera, alfine che tu possa dall’alto di questo Oriente, riversarla sulle nazioni addormentate nella loro inattività e sradicarle dalle tenebre in cui versano.”
jezebelius non è connesso  
Vecchio 17-04-2006, 13.09.51   #6
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,699
Predefinito

Parto direttamente dal titolo... "cosa realmente siamo"
Animali, vegetali e minerali... fin qui non ci piove questo lo siamo con sicurezza tutti, in tutti noi ci sono queste componenti, adesso bisogna definire cosa significa essere umani (uomini) e se lo siamo già di nascita o solo potenzialmente.
Quando alcune antiche filosofie parlano di Uomo al centro della Creazione non lo fanno, come poi si è frettolosomente creduto, per rendere l'umano il più importante, non è una visione antropocentrica in quel senso... ma è una constazione del posto centrale, cioè tra i due mondi, dell'uomo.... uomo che può appartenere al mondo superiore, a quello inferiore o a entrambi e può essere il ponte fra i due. In quest'ottica non vedo intorno a me veri Uomini, ne vedo degli embrioni... vedo appunto animali evoluti (posizione fisica retta, ma non morale) che cercano di divenire Uomini, questo è più importante che la ricerca della verità adesso.... altrimenti sarebbe come voler leggere un libro senza conoscere l'alfabeto
Uno non è connesso  
Vecchio 17-04-2006, 14.22.40   #7
Amy
Ristruttura la casa
 
Data registrazione: 26-10-2004
Residenza: Milano prov.
Messaggi: 185
Predefinito

...e se molto più semplicemente fossimo solo "uomini" ????
Perchè farsi tante domande...viviamo...nel bene...nel male...ognuno a modo suo e con coscienza prima di se stessi e poi degli altri...
Amy non è connesso  
Vecchio 17-04-2006, 14.31.17   #8
jezebelius
Organizza eventi
 
L'avatar di jezebelius
 
Data registrazione: 27-02-2005
Messaggi: 1,865
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Amy
...e se molto più semplicemente fossimo solo "uomini" ????
Perchè farsi tante domande...viviamo...nel bene...nel male...ognuno a modo suo e con coscienza prima di se stessi e poi degli altri...
Effettivamente è " inutile " chiedersi perchè " il Sole sorge al mattino e tramonta la sera ".
non c'è " obbligo " alcuno nel fare come dici e nessuno Ci chiede di porci delle domande: semplicemente vivere
Pertanto credo che vada bene come hai riportato, di fondo stiamo bene anche cosi..... ma siamo sicuri che lo si faccia con Coscienza?

Concordo con Uno e ribadisco.
Citazione:
Non vedo intorno a me veri Uomini, ne vedo degli embrioni... vedo appunto animali evoluti (posizione fisica retta, ma non morale) che cercano di divenire Uomini, questo è più importante che la ricerca della verità adesso.... altrimenti sarebbe come voler leggere un libro senza conoscere l'alfabeto
__________________
Dr. Marc Haven
“Non deve essere l’alba di luce che deve iniziare ad avvisare la tua anima di tali doveri giornalieri e dell’ora in cui gli incensi devono bruciare sui fornelli; è la tua voce, solo lei che deve chiamare l’alba di luce e farla brillare sulla tua opera, alfine che tu possa dall’alto di questo Oriente, riversarla sulle nazioni addormentate nella loro inattività e sradicarle dalle tenebre in cui versano.”
jezebelius non è connesso  
Vecchio 17-04-2006, 14.40.27   #9
Amy
Ristruttura la casa
 
Data registrazione: 26-10-2004
Residenza: Milano prov.
Messaggi: 185
Predefinito

Vivere con coscienza non significa necessariamente che tutti la sappiamo anche "applicare"!
Non è inutile farsi domande...se i nostri avi non avessero ad un certo punto deciso di porsele forse non saremmo a questo punto nell'evoluzione...quello che voglio dire è che lo sappiamo cosa siamo...molte altre cose sfuggono alla nostra ragione...ma non quello che siamo.
Amy non è connesso  
Vecchio 17-04-2006, 14.54.33   #10
jezebelius
Organizza eventi
 
L'avatar di jezebelius
 
Data registrazione: 27-02-2005
Messaggi: 1,865
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Amy
Vivere con coscienza non significa necessariamente che tutti la sappiamo anche "applicare"!
Non è inutile farsi domande...se i nostri avi non avessero ad un certo punto deciso di porsele forse non saremmo a questo punto nell'evoluzione...quello che voglio dire è che lo sappiamo cosa siamo...molte altre cose sfuggono alla nostra ragione...ma non quello che siamo.
Permettimi di dissentire....
Certo che la " curiosità " è stata - e continuerà ad essere - il volano dell'evoluzione; senza questa sono daccordo con te, forse non ci saremmo trovati a questo punto.
Ma è anche vero che non è stata del tutto " costruttiva ".
Mi riferisco alle perdite che " inevitabilmente " nello ( pseudo ) progresso si son verificate.
La perdita di " morale ", come parte essenziale, ha dato libero sfogo al manifestarsi egocentrista umano che come conseguenza ha avuto
" l'imbarbarimento " ovvero una durezza degli individui.
Poco spazio, dunque, per l'Essenza ma molto per l'Istinto e la materialità.
Inoltre...è vero che molte cose sfuggono alla nostra ragione, e quindi non permettono di dare le risposte che " secondo noi " sono le più plausibili, ma non è vero che tutti sanno cosa Sono....si crede di saperlo che è altra cosa.
Ti anticipo, caso mai, o forse no....io per esempio non so cosa Sono ma di certo non bi basta quel che " sono " adesso o quanto meno non mi accontento.
__________________
Dr. Marc Haven
“Non deve essere l’alba di luce che deve iniziare ad avvisare la tua anima di tali doveri giornalieri e dell’ora in cui gli incensi devono bruciare sui fornelli; è la tua voce, solo lei che deve chiamare l’alba di luce e farla brillare sulla tua opera, alfine che tu possa dall’alto di questo Oriente, riversarla sulle nazioni addormentate nella loro inattività e sradicarle dalle tenebre in cui versano.”
jezebelius non è connesso  
Vecchio 17-04-2006, 20.46.27   #11
Kael
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Kael
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 3,153
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Amy
molte altre cose sfuggono alla nostra ragione...ma non quello che siamo.
Ma se l'uomo usa a malapena il 5% del suo cervello, come puoi dire che si conosca?

E quando entrano nel nostro organismo dei virus che causano malattie, essi vengono combattuti dai nostri anticorpi... ma noi siamo del tutto inconsapevoli di quello che avviene al nostro interno...
Non siamo noi a far funzionare le nostre difese immunitarie... tutto dentro di noi "accade", e tu dici che l'essere umano davvero si conosce?

Sembra impossibile, ma da sempre, per l'Uomo il mistero più grande è rappresentato dall'Uomo stesso...
__________________

Kael non è connesso  
Vecchio 17-04-2006, 23.43.34   #12
Haamiah
Inizia a fare amicizie
 
L'avatar di Haamiah
 
Data registrazione: 23-02-2006
Messaggi: 277
Predefinito

Cercare, cercare sempre e non fermarsi mai, anche quando credi di aver trovato qualcosa, continua a camminare, non ti arrendere, se la tua ricerca è sincera e il tuo intento è puro, si spalancheranno pian piano, prima piccole porte, poi più grandi, poi cancelli....
Se per la legge del 'come in alto così in basso', cosa mai potremmo essere noi esseri umani? Qualcosa che ci lega al Divino dovrà pur esserci, ma la Verità è stata nascosta in fondo al cuore dell'uomo, ma talmente ben nascosta che non ci sarà facile trovarla, a meno che non la si Voglia veramente trovare.

Bussate e vi sarà aperto, chiedete e vi sarà dato


Haamiah non è connesso  
Vecchio 18-04-2006, 01.18.49   #13
Oneinone
Pensa di allungare la permanenza
 
L'avatar di Oneinone
 
Data registrazione: 05-03-2006
Residenza: ROMA
Messaggi: 20
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Amy
...e se molto più semplicemente fossimo solo "uomini" ????
Perchè farsi tante domande...viviamo...nel bene...nel male...ognuno a modo suo e con coscienza prima di se stessi e poi degli altri...
Ciao Amy,
ma qui certo che siamo tutti uomini......
ce la vedi una mucca a combattere con una tastiera?
E poi tutte queste domande sono proprio quelle che la nostra specie è più portata a fare......almeno quella secondo me più sensata.....
Non so se farsi domande e Cercare faccia una qualche differenzza.....immaggino che si può vivere benissimo sensa interrogarsi e "far finta di niente" può rivelarsi la via più semplice........
ma, se non sbaglio, concordiamo tutti sul bisogno del "qualcosa in più" tipico dell'Uomo.
Ora che origine ha questa spinta alla Ricerca?
Sono pippe mentali da uomini......
O è quella scintilla di divino che preme affinchè ne prendiamo conoscenza, o che ci riscopriamo come parte di essa........o........

Oneinone non è connesso  
Vecchio 18-04-2006, 01.36.03   #14
DanieleAsunis
Pensa di allungare la permanenza
 
L'avatar di DanieleAsunis
 
Data registrazione: 15-04-2006
Messaggi: 42
Predefinito

Non è detto che 'non farsi domande' sia la via + semplice; forse per un certo periodo, ma non per sempre.
E se poi le domande arrivano da dentro? Ed esigono risposta?
Io ho passato vari periodi in cui ho rinunciato a tutto, ma proprio a tutto (vabbhè non ad un piatto di pasta e ad una doccia) ma a tutto il resto si,perchè avevo un solo e unico obiettivo: darmi una risposta.
Forse anche dando fastidio a qualcuno, o a più persone.
Ma sempre ripassando a ringraziare.
Per esempio Uno con il mio passaggio qui.
Ha sUpportato molti miei 'trip' in altri forum
ha consumato un mouse a forza di mettere questa faccina:
e quando legge il mio nome la sua faccia è questa:


Scherzi a parte, non bisogna mai rinunciare a darsi una risposta se c'è una domanda. La vita è troppo preziosa.

Ultima modifica di DanieleAsunis : 18-04-2006 alle ore 01.40.54.
DanieleAsunis non è connesso  
Vecchio 18-04-2006, 09.42.17   #15
Kael
Cittadino/a Emerito/a
 
L'avatar di Kael
 
Data registrazione: 06-08-2005
Messaggi: 3,153
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da DanieleAsunis
Non è detto che 'non farsi domande' sia la via + semplice
Beh, la via è il percorso che mette in comunicazione due punti: una partenza ed un arrivo, che di solito coincidono con una domanda e una risposta.
Non si può pertanto parlare di via se non c'è una meta da raggiungere.

Non tutti gli uomini hanno una via.
La maggiorparte si limita a girare in cerchio, tornando sempre allo stesso punto perchè non hanno idea di dove stanno andando. Sono poche le vie, tutto il resto sono non-vie... e chi non si fa domande, difficile che sia su una via...
__________________

Kael non è connesso  
Vecchio 18-04-2006, 09.57.23   #16
Uno
Amministratore
 
L'avatar di Uno
 
Data registrazione: 28-05-2004
Messaggi: 9,699
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da DanieleAsunis
Non è detto che 'non farsi domande' sia la via + semplice; forse per un certo periodo, ma non per sempre.
E se poi le domande arrivano da dentro? Ed esigono risposta?
Io ho passato vari periodi in cui ho rinunciato a tutto, ma proprio a tutto (vabbhè non ad un piatto di pasta e ad una doccia) ma a tutto il resto si,perchè avevo un solo e unico obiettivo: darmi una risposta.
Forse anche dando fastidio a qualcuno, o a più persone.
Ma sempre ripassando a ringraziare.
Per esempio Uno con il mio passaggio qui.
Ha sUpportato molti miei 'trip' in altri forum
ha consumato un mouse a forza di mettere questa faccina:
e quando legge il mio nome la sua faccia è questa:


Scherzi a parte, non bisogna mai rinunciare a darsi una risposta se c'è una domanda. La vita è troppo preziosa.
Si ero indeciso se convalidarti l'iscrizione
Scherzo... lo sapevo che prima o poi mi avresti cercato per perseguitarmi... solo che non ricordi esattamente le faccine che ti ho messo

Il "problema" è che tutti hanno queste domande, poi al 90% subentra la pigrizia (vero Amy? ) al 50% si cerca risposta come accessorio.. tanto per hobby per passare qualche buco di tempo... e ne ho veduti parecchi in internet o anche fuori... poi un 10% (forse sono generoso) cerca di rispondersi veramente...
Uno non è connesso  
Vecchio 18-04-2006, 17.55.34   #17
DanieleAsunis
Pensa di allungare la permanenza
 
L'avatar di DanieleAsunis
 
Data registrazione: 15-04-2006
Messaggi: 42
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Kael
Beh, la via è il percorso che mette in comunicazione due punti: una partenza ed un arrivo, che di solito coincidono con una domanda e una risposta.
Non si può pertanto parlare di via se non c'è una meta da raggiungere.

Non tutti gli uomini hanno una via.
La maggiorparte si limita a girare in cerchio, tornando sempre allo stesso punto perchè non hanno idea di dove stanno andando. Sono poche le vie, tutto il resto sono non-vie... e chi non si fa domande, difficile che sia su una via...
Si, ottima puntualizzazione
DanieleAsunis non è connesso  
Vecchio 18-04-2006, 18.00.47   #18
DanieleAsunis
Pensa di allungare la permanenza
 
L'avatar di DanieleAsunis
 
Data registrazione: 15-04-2006
Messaggi: 42
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno
Si ero indeciso se convalidarti l'iscrizione
Scherzo... lo sapevo che prima o poi mi avresti cercato per perseguitarmi... solo che non ricordi esattamente le faccine che ti ho messo

Il "problema" è che tutti hanno queste domande, poi al 90% subentra la pigrizia (vero Amy? ) al 50% si cerca risposta come accessorio.. tanto per hobby per passare qualche buco di tempo... e ne ho veduti parecchi in internet o anche fuori... poi un 10% (forse sono generoso) cerca di rispondersi veramente...
Lo sapevo che eri indeciso
Sono daccordo sulle 'percentuali' il fatto è che 'uscire dal cerchio' può essere anche molto duro. Bisogna anche considerare che le 'esigenze sociali' moderne possono diventare talmente pressanti da impedire alla maggior parte delle persone di impegnarsi a rispondere alla 'chiamata'.
DanieleAsunis non è connesso  
Vecchio 18-04-2006, 18.07.25   #19
jezebelius
Organizza eventi
 
L'avatar di jezebelius
 
Data registrazione: 27-02-2005
Messaggi: 1,865
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da DanieleAsunis
Bisogna anche considerare che le 'esigenze sociali' moderne possono diventare talmente pressanti da impedire alla maggior parte delle persone di impegnarsi a rispondere alla 'chiamata'.
Sicuro...però potrebbe darsi che tutto ciò di cui si dispone, grazie alla società, alla fine comunque ed in ogni caso non completa un " vuoto " che si avverte.
Questo potrebbe essere un primo passo secondo me...
__________________
Dr. Marc Haven
“Non deve essere l’alba di luce che deve iniziare ad avvisare la tua anima di tali doveri giornalieri e dell’ora in cui gli incensi devono bruciare sui fornelli; è la tua voce, solo lei che deve chiamare l’alba di luce e farla brillare sulla tua opera, alfine che tu possa dall’alto di questo Oriente, riversarla sulle nazioni addormentate nella loro inattività e sradicarle dalle tenebre in cui versano.”
jezebelius non è connesso  
Vecchio 18-04-2006, 18.17.11   #20
DanieleAsunis
Pensa di allungare la permanenza
 
L'avatar di DanieleAsunis
 
Data registrazione: 15-04-2006
Messaggi: 42
Predefinito

Si, per fortuna resta sempre un senso di vuoto e l'esigenza di colmarlo. Se non ci fosse, esisterebbe solo maya!
DanieleAsunis non è connesso  
Vecchio 19-04-2006, 23.44.44   #21
Amy
Ristruttura la casa
 
Data registrazione: 26-10-2004
Residenza: Milano prov.
Messaggi: 185
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da Uno
Il "problema" è che tutti hanno queste domande, poi al 90% subentra la pigrizia (vero Amy? ) ...
.....dici a me?????
Amy non è connesso  
Vecchio 18-06-2006, 19.35.39   #22
viadelpensiero
Bannato/a
 
Data registrazione: 16-06-2006
Messaggi: 53
Predefinito

Siamo una entità spirituale eterna che vive una esperienza momentanea materiale temporale?
viadelpensiero non è connesso  
Vecchio 18-06-2006, 20.21.54   #23
jezebelius
Organizza eventi
 
L'avatar di jezebelius
 
Data registrazione: 27-02-2005
Messaggi: 1,865
Predefinito

Citazione:
Originalmente inviato da viadelpensiero
Siamo una entità spirituale eterna che vive una esperienza momentanea materiale temporale?
Non so risponderti con estrema convinzione probabilmente, se la domanda è interrogativa; se invece vuole affermare indirettamente qualcosa....beh..non saprei lo stesso rispondere....

Poniamo il caso che tu ne abbia certezza.
Secondo te quale sarebbe il modo per " farlo capire ad altri "...sempre se si può parlare...di capire!
Soprattutto esiste un modo?
__________________
Dr. Marc Haven
“Non deve essere l’alba di luce che deve iniziare ad avvisare la tua anima di tali doveri giornalieri e dell’ora in cui gli incensi devono bruciare sui fornelli; è la tua voce, solo lei che deve chiamare l’alba di luce e farla brillare sulla tua opera, alfine che tu possa dall’alto di questo Oriente, riversarla sulle nazioni addormentate nella loro inattività e sradicarle dalle tenebre in cui versano.”
jezebelius non è connesso  
Vecchio 18-06-2006, 20.56.14   #24
acquaefuoco
Pensa di allungare la permanenza
 
L'avatar di acquaefuoco
 
Data registrazione: 11-06-2006
Residenza: Perugia
Messaggi: 44
Predefinito Frammenti di stella...

Citazione:
Originalmente inviato da jezebelius
Poniamo il caso che tu ne abbia certezza.
Secondo te quale sarebbe il modo per " farlo capire ad altri "...sempre se si può parlare...di capire!
Soprattutto esiste un modo?
Francamente non esiste modo di comunicarlo... ciò esistono migliaia e migliaia di libri che spiegano "cosa siamo" ma è solo dentro noi stessi che possiamo trovare la risposta... e non esiste la risposta universale che può convincere tutti. C'è chi persino chiude gli occhi pur di non vedere qualcosa che non vuole accettare eh eh!

Comunque non perdiamoci nei filosofeggiamenti... partiamo dal concreto... quindi mettiamo da parte per un attimo la spiritualità e pensiamo solo alla materia, sia quella vivente che quella "inanimata" (preferisco mettere le virgolette): una pietra, un fiore, una farfalla, un essere umano hanno tutti in comune d'esser formati d'atomi... da dove provengono questi atomi? da quelle grandi fornaci cosmiche che sono le stelle... o meglio dalla loro morte, dal loro collasso, quando si formano atomi più pesanti... perchè in origine nell'universo c'era solo H e He. Già il fatto che la "morte" di una stella produca i mattoni della materia di cui è costituito un pianeta o un organismo mi fa venire i brividi. Può farci sentire davvero tutti parte di un unico respiro. Che miracolo: gli atomi, al vertice della scala evolutiva, diventano i veicoli (corpi) della coscienza umana. Cosa siamo? Innanzitutto frammenti di stella...
__________________
"Nessuno ha il potere di renderci felici o infelici: siamo noi stessi i soli responsabili della nostra felicità."
acquaefuoco non è connesso  
Vecchio 18-06-2006, 21.41.01   #25
viadelpensiero
Bannato/a
 
Data registrazione: 16-06-2006
Messaggi: 53
Predefinito

La domanda è posta in termini interrogativi ma in effetti risponde all'affermazione della cosa.

Per farlo capire, puoi solo trasmetterlo al prossimo con infinito amore questa che è una delle più grandi verità dell'universo.

Ciò che vita è eternamente vita sarà...

Spetta alla persona stessa maturare spiritualmente la cosa e vivificarla in sè, questo è un compito che nessuno puo farlo al suo posto

Correzzione del post inviato precedentemente:
**********************************
Siamo esseri spirituali eterni che vivono una esperienza momentanea materiale temporale.
viadelpensiero non è connesso  
 


Strumenti discussione Cerca in questa discussione
Cerca in questa discussione:

Ricerca avanzata

Regole di scrittura
Tu non puoi inserire nuovi messaggi
Tu non puoi rispondere ai messaggi
Tu non puoi inviare files
Tu non puoi modificare i tuoi messaggi

Il codice vB è Attivato
Le faccine sono Attivato
Il codice [IMG] è Attivato
Il codice HTML è Disattivato
Vai al forum

Discussioni simili
Discussione Autore discussione Forum Risposte Ultimo messaggio
Lo scopo della nostra vita Shanti Esoterismo 57 02-08-2006 13.22.29
Cosa direbbe... Laocoonte Letteratura & Poesia 24 06-08-2005 02.23.33


Tutti gli orari sono GMT +2. Adesso sono le 05.43.32.




Powered by vBulletin Copyright ©2000 - 2024, Jelsoft Enterprises Ltd.
Questo sito non è, nè può ritenersi assimilabile ad una testata giornalistica, viene aggiornato senza alcuna periodicità, esclusivamente sulla base della disponibilità del materiale. Pertanto, non è un prodotto editoriale sottoposto alla disciplina della l. n. 62 del 2001. Il materiale pubblicato è sotto la responsabilità dei rispettivi autori, tutti i diritti sono di Ermopoli.it che incoraggia la diffusione dei contenuti, purchè siano rispettati i seguenti principi: sia citata la fonte, non sia alterato il contenuto e non siano usati a scopo di lucro. P.iva 02268700271